Guardo Video Porno… per lavoro ovviamente!

Guardo Video Porno… per lavoro ovviamente!

Quello che prima poteva essere solo un sogno di tanti adesso diventa una realtà consolidata: guardare Video Porno ed essere pagati per farlo! Ecco il progetto che vi retribuisce se guardate video porno.

Un sogno che diventa realtà

Sembrerebbe pura fantasia, ma non è così. Questa è una notizia che dilaga nella rete in maniera virale e che sta facendo velocemente il giro del mondo. Non c’è da stupirsi… stiamo parlando di venir pagati per dedicare del tempo alla visione di video porno (legali ovviamente). Un’attività che praticamente la quasi totalità dei maschietti (ma non solo…) impegna quotidianamente e a retribuzione zero.

pagati per guardare video porno

Ma di cosa si tratta nello specifico?

Da quello che si legge in rete si tratterebbe della progettazione di una criptovaluta (simile ai BitCoin per intenderci) che permetterà di ricevere, in cambio del impegno di guardare film hard, un compenso. Proprio come un qualsiasi contratto lavorativo nel quale vige l’equilibrio tra servizio e retribuzione. Un’opzione che lascia decisamente a bocca aperta.

vice industry token
La Vice Industry Token e i suoi porno-dipendenti

Il progetto viene lanciato da un’intraprendente start up, la Vice Industry Token, finanziata e sostenuta dai colossi dell’ Industria Pornografica. Il concetto di base è estremamente semplice: Tu Guardi e noi paghiamo. Di fatto l’utente riceve dei Token (Gettoni virtuali) in base alla quantità e alla durata di video visualizzati sulle loro numerose piattaforme. I Gettoni raccolti posso poi essere usati in alternativa ai veri soldi per guardare altri contenuti a pagamento, ricevendo inoltre sconti su prodotti, servizi e abbonamenti di partner che arrivano fino all’80% del prezzo di base.

Stuart Duncan Vice Industry Token

In una intervista l’amministratore delegato della Vice Industry Token, Stuart Duncan (nelle foto sopra), ha dichiarato che il modello attuale di pubblicità ha evidenti falle ed è ricco di frodi a danno dell’utente. L’Attention Economy del loro progetto premia invece gli spettatori per la reale attenzione che dedicano al prodotto e, allo stesso tempo, fornisce ai produttori dati utili per sviluppare contenuti di alta qualità, coinvolgenti e mirati. Prodotti per i quali si è disposti a prestare attenzione e che, di conseguenza, hanno più impatto commerciale. Questo concetto di base fa sì che si alzi notevolmente il livello di prestazione per tutte le figure coinvolte in un gioco win-win. Utenti e produttori.

Come si dice: Andiam, andiam, andiamo a lavorar… 🐖🐖🐖

Video porno dietro le quinte

In questo articolo abbiamo parlato di:

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *