Le pornostar del passato: Zara Whites

Le pornostar del passato: Zara Whites

Zara Whites, al secolo Esther Kooiman, è nata l’8 novembre 1968 in Hoeksche Waard, Paesi Bassi, da una famiglia franco-olandese. Conosciuta in Italia per la sua partecipazione a un noto programma televisivo soft core, ha girato decine di film porno facendosi conoscere nel mondo del cinema hard con gli pseudonimi di Zara White, Paulina Peters, Amy Kooiman e Amy Kristensen. Questa modella alta 1,70 metri è scappata di casa con il fidanzato abbandonando la scuola a 17 anni. 24 mesi dopo, alla tenera età di 19 anni, era a lavorare come prostituta in due club per uomini a Rotterdam.

zara whites

Il trasferimento in Italia e la carriera televisiva

A 21 anni, nel 1989, Zara si sposta in Italia, esibendosi nelle vesti di ragazza cin cin per la trasmissione Colpo Grosso – è la prima ciliegina, condotta da Umberto Smaila. Si tratta di un game show in cui ballerine si esibiscono in speciali strip tease. Zara Whites diventa l’amante di un conte italiano, ma la relazione si interrompe bruscamente e Zara va a Parigi. Qui posa per un servizio di Penthouse e incontra Rocco Siffredi, che le consiglia di prendere un aereo e volare oltreoceano. Il primo film porno lo gira l’anno dopo. Nel 1990 sbarca in America, protagonista di The Challenge, con regia di Bruce Seven. Di lì a poco Zara dà tutto. In pochi mesi diviene una delle più grandi star nel porno degli Stati Uniti, lavora con Siffredi, John Stagliano, Andrew Blake. Tra il 1990 e il 1992 appare in ben 73 filmetti hard girati tra l’Europa e gli Stati Uniti. Poi si ritira d’improvviso dall’hardcore e nel 1993 e torna ad abitare stabilmente a Parigi. Negli anni successivi girerà solo sporadiche scene soft core e saffiche. Oggi nella capitale francese fa la blogger e l’attivista per i diritti degli animali. Si fa chiamare Esther Spincer e si è candidata anche alle elezioni legislative del 2007.

In questo articolo abbiamo parlato di:

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *