La doppia vita delle accompagnatrici

La doppia vita delle accompagnatrici

Incontri a Torino

Con Accompagnatrici, Escort e non solo…

La curiosità nasce dalla web serie, tutta italiana, Double Swing. Gli episodi raccontano la storia di due giovani innamorati e conviventi che svolgono una doppia vita di notte, lui gigolò e lei escort, lasciando all’oscuro i rispettivi partner. Quando le accompagnatrici trovano l’amore come fanno a continuare con il proprio lavoro?  La serie tocca tematiche decisamente attuali, tra cui il lavoro precario e la disoccupazione, senza però risultare pesante. Fin da subito, ha incontrato il favore del pubblico ed è presto diventata un caso, arrivando anche a partecipare al Rome Web Awards. Un successo insomma, che però fa riflettere e porta a porsi alcune domande. Chi sono le escort in realtà? Qual’è la loro vita?

Dalla web serie alla realtà: doppia vita per le escort

Da sempre la figura dell’accompagnatrice, della top escort, della escort di alto bordo affascina. L’idea che queste ragazze conducano una doppia esistenza, che si trasformino e frequentino ambienti di lusso e uomini importanti stuzzica la fantasia. Per saziare la vostra curiosità abbiamo raccolto le storie di alcune accompagnatrici che ci hanno raccontato le loro vite fuori dal comune.

Manuela, studentessa e accompagnatrice

Manuela è il suo nome d’arte, quello che usa quando lavora. È una bellissima ragazza con un fisico slanciato, capelli castani e occhi verdi. Per ora studia e sogna un giorno di diventare una brava giornalista. La sua doppia vita ha avuto inizio un paio di anni fa, racconta in un intervista rilasciata ad un giornale locale. Allora lavorava come ragazza immagine in discoteca e siccome riscuoteva parecchio successo, ha deciso, di sua spontanea iniziativa, di passare allo step successivo, fare l’accompagnatrice.

Una ragazza con le idee ben chiare, senza dubbio. Manuela sceglie con cura gli uomini con cui esce, devono essere tutti di alto livello socio-culturale, perché a lei piace chiacchierare di svariati argomenti e conversare di letteratura, musica e film, spiega. Da quando conduce questa doppia vita, le sue giornate sono molto intense, si alza al mattino e trova già una quarantina di chiamate sul cellulare, va a scuola, il pomeriggio studia e la sera è quasi sempre fuori a cena.

Anna, in divisa di giorno e accompagnatrice la notte

Vigile urbano al mattino e escort la notte. Due guardaroba opposti per due vite incompatibili, una casta divisa di giorno e splendidi abiti la notte. Nella vita quotidiana, Anna è una brava vigilessa, competente, discreta e ligia al suo lavoro. Poi, di sera ecco che cambia tutto, il mondo si capovolge e all’improvviso, la donna diventa un’attraente vamp che fa perdere la testa agli uomini.

Anna uno stipendio fisso ce l’ha e se lo tiene stretto, ma cerca brividi e divertimento altrove, lontano dal suo lavoro, dalla sua vita quotidiana. Così, quando cala il sole, si trasforma. Diventa una donna sensuale e provocante, che veste in modo elegante e raffinato e frequenta locali alla moda. Anna lo fa per conoscere uomini nuovi, cambiare ambiente e rompere dalla solita routine. Una via di fuga per lei.

Emma, pompiere e accompagnatrice

Una vigilessa del fuoco dalla doppia vita. Di giorno salva vite umane e la notte le intrattiene. Emma ha 38 anni ed è inglese, pubblica i suoi annunci sul The Sun, conosciuto quotidiano britannico, e quando toglie la divisa si trasforma. Decisamente un bel salto!

A smascherarla è stato lo stesso quotidiano su cui Emma pubblica le inserzioni. Una giornalista l’avrebbe intervistata e lei ha confessato la sua doppia identità. Grazie alla seconda attività, la donna ammette di riuscire a concedersi uno stile di vita migliore, Londra è cara e il suo stipendio da pompiere non è molto alto. Facendo l’accompagnatrice nel tempo libero, può andare in vacanza, permettersi qualche abito in più e inoltre, conosce molte persone nuove. Emma è single e non ha famiglia, così spera anche di incontrare il suo principe azzurro!

accompagnatrici

Gabriele, infermiera e accompagnatrice

Da 20 anni, lavora in ospedale e riscuote il suo stipendio. Un contratto fisso e sicuro e un posto di responsabilità. Poi, però, decide di provare qualcosa di nuovo, un’avventura. Così Gabriele, inizia la sua doppia vita divisa tra l’impiego d’infermiera e quello di escort di lusso.

Feste, cene e incontri, con uomini interessanti e attraenti. Non sempre, confessa la donna, ma comunque non si lamenta. Non si pente della sua scelta, presa in piena libertà. Da quando ha iniziato a fare l’accompagnatrice la sua vita non è cambiata. Continua il suo lavoro in ospedale tutti i giorni, nessuno dei suoi colleghi sospetta niente. La notte, invece, ecco che diventa chi vuole. La donna trasgressiva e disinibita che a sempre desiderato essere. Se le chiedi se pensa di continuare ancora a lungo, lei risponde che non ne ha idea. Per ora, finché le va bene prosegue, poi si vedrà.

Jennifer, estetista e accompagnatrice

Da estetista a escort dei vip. È la doppia vita di Jennifer, questo il nome d’arte scelto dalla ragazza 25enne. Minuta, mora, occhi nocciola e viso sorridente. Sembra esile e indifesa, ma parlandoci assieme tira fuori una grinta inaspettata. Normalmente lavora come estetista, ma tra una manicure e l’altra, trova il tempo di agghindarsi e di incontrare uomini benestanti e interessanti che la portano fuori a cena o a serate di gala.

Si tratta di uomini insospettabili, professionisti e padri di famiglia, che chiedono di incontrarla per godere un po’ della sua compagnia. L’agenda di Jennifer è veramente piena, a quanto pare è molto ben voluta dalle sue parti, e se le donne vanno da lei per farsi belle, gli uomini la cercano per divertirsi.

E quando si ritirano: le escort che vanno in pensione

Nonostante ci siano alcune donne che pratichino il lavoro di accompagnatrice fino in tarda età, conosco dei casi che superano ampiamente gli anta, la maggior parte delle signorine si ritira prima, all’apice della carriera e della bellezza. Come occupano, allora, la loro vita queste donne nel fiore degli anni? Il film esilarante, “Una piccola impresa meridionale” propone una soluzione alquanto bizzarra e surreale. Ma nella realtà a cosa si dedicano le accompagnatrici “in pensione”?

Scrittrici

Molte escort coltivano l’hobby della scrittura. Forse perché coscienti del fascino delle loro memorie, o forse semplicemente perché, spesso, queste ragazze non hanno altri a cui raccontare questa esperienza. Fatto sta che sono nate delle vere e proprie celebrità, come Belle de Jour, che ha pubblicato un libro, dal quale è stata tratta una fortunata serie televisiva.

Un altro caso divenuto famoso è quello di Gwyneth Montenegro, accompagnatrice newyorkese, che ritiratasi a vita privata, ha pubblicato la sua autobiografia in cui racconta i 15 anni di carriera e in cui dichiara di essere uscita con 10.000 uomini.

Aprono sexy shop

Molte ex-accompagnatrici hanno deciso di dedicarsi agli affari avviando un’attività commerciale. Il più delle volte hanno preferito rimanere “nel campo” e hanno deciso di aprire un sexy shop. Ma ci sono anche quelle che hanno optato per negozi di vestiti o biancheria intima. Le più fantasiose, invece, hanno creato la loro linea personale di lingerie sexy e si sono messe a venderla su internet.

Cuoca

Simona, una ex-escort molto intraprendente con una passione smisurata per la cucina, si è improvvisata cuoca e ha aperto un blog di cucina specializzato in ricette sexy e piccanti, proprio come lei. Nella sua vita, ha sempre preso gli uomini per la gola e ha sempre avuto successo, racconta. Per questo ha pensato di far fruttare al meglio la sua abilità. A quanto pare ha fatto centro, tra qualche mese è in uscita il suo primo libro di cucina!

Quelle che hanno trovato l’amore

Le più fortunate, però, sono quelle che hanno conosciuto l’uomo della vita e si sono innamorate. Magari si tratta pure di un signore affascinante e ricco, che le ricopre di regali e le tratta da regine. In fondo, non succede solo a Cenerentola, ma può accadere anche nella realtà!

Così, la prossima volta che andate a fare le analisi del sangue o che vi rivolgete ad un’estetista drizzate le antenne, la ragazza che avete davanti potrebbe avere una seconda vita nascosta! Se anche voi avete delle storie da raccontare, scrivete a piuincontri@gmail.com. La nostra redazione le leggerà e le più interessanti, divertenti e curiose saranno pubblicate!

In questo articolo abbiamo parlato di:

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *