Gemma Massey, la pornostar e l’abbronzatura con gli effetti collaterali

Gemma Massey, la pornostar e l’abbronzatura con gli effetti collaterali

Gemma Massey: chi è la pornostar di cui l’America va pazza?

Forse il pubblico italiano non conosce Gemma Massey, giovane pornostar americana di ventidue anni, salita alla ribalta delle cronache recentemente per due fatti tra di loro non collegati. L’attrice era stata fidanzata con la star del Grande Fratello americano Kirk Norcross, ma le cose fra i due erano finite piuttosto male. Lui non aveva retto all’impressionante presenza di filmati online legati allo streaming live di filmati con webcam amatoriale. Insomma, mentre lui era a lavoro era facile che qualcuno gli dicesse: “hey, c’è la tua fidanzata che si spoglia in diretta, ora!

Più recentemente Gemma Massey ha invece occupato i titoli dei giornali per uno spiacevole incidente che le è capitato. La pornostar è rimasta con una enorme ferita aperta alla coscia dopo essersi sottoposta ad una terapia per accellerare l’abbronzatura. Un enorme buco abbastanza repellente, che però Gemma non si è peritata di nascondere. Anzi, l’attrice ha cominciato a fotografarlo e postare le immagini su Instagram. I fan sono rimasti costernati.. prima erano abituati a vedere foto conturbanti e sensuali della Massey, ora invece siamo alle ferite.

Ma Gemma si è difesa dicendo che si è sentita responsabile per tutti, non solo per se stessa. Ha divulgato le immagini per mettere più persone possibile in guardia contro di queste tecniche poco sicure per la nostra salute. Un buco nella coscia causato da una sorta di ascesso infetto e che le è costato diversi mesi di convalescenza. Se per molti una ferita all’altezza delle natiche sarebbe un problema spiacevole e fastidioso, ma nient’altro di più, per Gemma questa ferita ha comportato un’astensione forzata dalle scene, dal jetset.

L’abbronzatura artificiale accellerata viene praticata attraverso l’iniezione sottocutanea di una sostanza specifica. Sembra però che Gemma abbia avuto alcune complicazioni e nemmeno la crema steroidea che le è stata data da applicare sulla zona infetta ha risolto la situazione. Le è toccato andare in ospedale per sotoporsi a un intervento chirurgico d’urgenza.

In questo articolo abbiamo parlato di:

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *