Sesso extraconiugale? Attenzione a farlo se siete negli Emirati Arabi

Sesso extraconiugale? Attenzione a farlo se siete negli Emirati Arabi

Hanno fatto sesso extraconiugale durante una vacanza ed ora sono in carcere

Tempi duri per chi gira il mondo senza essere stretto nel sacro vincolo del matrimonio. Una coppia di giovani internazionali, lui del Sudafrica, lei dell’Ucraina, sono stati arrestati durante una vacanza negli Emirati Arabi Uniti. La loro colpa? Aver fatto sesso extraconiugale, al di fuori del matrimonio.

sesso extraconiugale

Emlyn Culverwell, 29 anni di Johannesburg, e Iryna Nohai, 27 anni di Kiev, non credevano ai loro occhi. Una semplice vacanza in uno dei nuovi paradisi del medio oriente si è trasformata per loro in un incubo. Poco più di un mese fa i due si sono recati in vacanza nel paese che nel 2018 ospiterà i mondiali di calcio. Ad un certo punto del soggiorno però Iryna ha cominciato a sentirsi poco bene. Avvertiva dei forti crampi allo stomaco e così si è recata in ospedale. Qui il medico di turno ha potuto constatare attraverso una ecografia la presenza di un feto: Iryna era incinta. Ma allo stesso tempo il medico ha dovuto chiamare la polizia che ha tratto in arresto la coppia. Negli Emirati Arabi Uniti infatti non è permesso fare sesso al di fuori del matrimonio. Il sesso extraconiugale è un reato punibile con una pesante pena detentiva e addirittura la deportazione.

Una legge che è diretta discendente del regime di grave moralità che vige negli Emirati Arabi Uniti. A niente sono valse le conoscenze che Emlyn Culverwell – che aveva lavorato per 5 anni nel paese, aveva. Adesso la situazione è diventata un vero e proprio caso a livello di relazioni internazionali.
Il governo del Sud Africa infatti ne sta facendo questione di diritto nazionale. Ma da parte sua quello degli Emirati sta cercando di effetuare test più approfonditi sul cittadino sudafricano, per capire da quanto tempo è sessualmente attivo, così da potergli comminare la “giusta” pena.

In questo articolo abbiamo parlato di:

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *