[Racconto erotico] Arianna, una escort di Torino per un regalo di Natale speciale

[Racconto erotico] Arianna, una escort di Torino per un regalo di Natale speciale

È arrivato il nuovo racconto erotico di www.piuincontri.com, ovviamente a tema natalizio! Protagonista Arianna, una escort di Torino che ha in serbo una sorpresa speciale per il suo amico. Più Incontri ti augura buone feste!

Natale è un periodo dell’anno che non mi piace. Forse il peggiore in assoluto. Tutti quegli addobbi, quelle luci, quelle coppiette innamorate che non perdono occasione di tenersi per mano e sbaciucchiarsi in mezzo alla strada. No, il Natale non mi piace per niente. Mi fa sentire solo e triste.

Ma quest’anno è stato diverso. Per la prima volta nella mia vita, le feste non sono andate poi così male. Il merito è tutto di Arianna, bellissima escort di Torino, nonché mia amica. Non so come io e Arianna possiamo essere amici. Siamo due persone completamente diverse: lei esuberante e sensuale, io timido e sfigato. Ho conosciuto Arianna al mio ventesimo compleanno e me ne sono innamorato. Dal momento che ero ancora vergine all’epoca, i miei amici hanno deciso di regalarmi una serata con una escort di Torino. Immaginatevi la mia sorpresa, quando alla festa è comparsa lei, bionda, con un vestito attillato e due tette da capogiro. Da allora non ci siamo più persi di vista, anche adesso che di anni ne ho 30, ogni tanto facciamo sesso come amici un po’ speciali. Arianna dice che le piace il modo in cui lo facciamo e io non riesco a capire che cosa ci trovi in me.

Fatto sta che questo Natale è iniziato subito bene, in modo diverso da tutti gli altri, quando la mia amica escort mi ha annunciato che non sarebbe tornata a casa per le feste. Arianna passa il Natale con la famiglia in un piccolo paesino delle Marche. Ma quest’anno ha un appuntamento importante durante le feste e così non parte. Senza perdere tempo, l’ho inviata a cena a casa mia per la Vigilia. Preparo una cenetta con i fiocchi, apparecchio la tavola con una tovaglia rossa e accendo qualche candela per dare un tocco più intimo. Lei arriva alle otto puntuale, con un abitino sfavillante e molto corto e un piccolo pacchetto per me. Ci sediamo a tavola e mangiamo. Dopo cena Arianna insiste perché apra il regalo. Quando lo scarto, ci trovo dentro un paio di manette.

– Che ne dici di legarmi? – chiede Arianna sorridente.

La guardo perplesso, è una cosa che non ho mai fatto.

Per chiarire ogni dubbio, la escort di Torino, mi si avvicina e mi bacia sulla bocca, le sue labbra sono calde e morbide, gliele mordicchio. Poi le mie mani scendono lungo i suoi seni, infilo due dita sotto l’ampia scollatura e giocherello con un capezzolo. Lei mi mette in mano le manette, si alza e si spoglia con movimenti sinuosi. Ha un fisico mozzafiato, sono già eccitato. Arianna si stende sul divano restando solo il reggiseno e perizoma e mi chiede ancora di legarle le mani che ha alzato sopra la testa. Eseguo, ma solo perché ormai non capisco più niente. Inizio a baciarla dappertutto, sul collo, sui seni, sul ventre e vicino all’inguine. Sento la escort gemere mentre il mio pene si indurisce. Allora mi tolgo i pantaloni e sfilo i boxer, così nudo mi metto davanti a lei e avvicino il membro alla sua bocca, Arianna lo lavora con gusto per un po’, la fermo appena in tempo quando sento che sto per raggiungere il culmine dell’eccitazione. Così le apro le gambe e la penetro con un guizzo di felicità. Mi muovo dentro di lei, fino a quando non vengo.

Arianna si ferma a dormire da me e passiamo la mattina del 25 a fare sesso. Decisamente il Natale più bello della mia vita!

Ti è piaciuto? Leggi anche gli altri racconti erotici su https://www.piuincontri.com/blog/category/racconti-erotici/.

Buone feste a tutti i nostri lettori da Più Incontri!

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *