Sesso all’aperto: i consigli per chi ama farlo in mezzo alla natura

Sesso all’aperto: i consigli per chi ama farlo in mezzo alla natura

Quando si parla di sesso outdoor, di sesso all’aperto, il riferimento non è tanto quello magari legato al Kamasutra, quando le singole fantasie. Una delle fantasie più ricercate è quella relativa al fare sesso in mezzo alla natura, nel bosco. Un altro luogo molto gettonato sono le spiagge, soprattuto di notte, quando quasi tutto è permesso.

sesso outdoor

Sesso nel bosco: le posizioni da provare

Molti ci pensano ma poi in pochi lo fanno. La foresta, con i suoni degli uccelli e gli odori di resina e di sottobosco, offre sensazioni uniche per stimolare l’appetito sessuale.

Quando ci si spinge oltre la tradizionale camporella e ci si inoltra nel bosco. Qui la natura può regalare scenari meravigliosi per le nostre performance sessuali.

Cercatevi un bell’albero, raccogliete un po’ di foglie alla base. L’uomo si mette di schiena, con il collo e le spalle appoggiate al tronco dell’albero. La donna gli sale sopra dando anche lei le spalle al tronco, puntando i piedi.

Un’altra posizione molto interessante da sperimentare nel bosco, o comunque in un qualsiasi spiazzo verde bene riparato da sguardi indiscreti dove primeggi un albero abbastanza robusto, magari una bella quercia. Questa volta è la donna che ha la schiena appoggiata all’albero e sta sollevata da terra, incrociando le gambe intorno al corpo di lui.

Se invece siete un po’ più avventurosi potete spingervi oltre. Magari cercare un buon ramo per incastrare i piedi di lei, sollevata da terra, e dedicarsi ad un bel 69 sospeso.

Ma se invece siete più tranquilli e rilassati, cercate un bel tronco appena tagliato. Sarà comodo da usare come sgabello per fare sesso da seduti in posizioni davvero molto intriganti.

In questo articolo abbiamo parlato di:

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *