Bakeka incontri: come distinguere annunci veri e annunci falsi

Bakeka incontri: come distinguere annunci veri e annunci falsi

Come distinguere annunci veri e annunci falsi

Quando digitiamo sul nostro browser l’indirizzo di un sito di incontri, inizialmente crediamo di trovare dall’altra parte dello schermo la persona che stiamo vedendo in foto. Non ci viene certo in mente che sia possibile subire delle truffe da una bakeka incontri.

Annunci bakeka incontri: quando la truffa corre in rete

Furti d’identità: Questo è il trend del momento, molti di coloro che subiscono truffe online si ritrovano privati della propria mail, del profilo Facebook, o addirittura dei conti online. Questo è dovuto al fatto che ormai è una nostra abitudine tenere tutti questi profili collegati tra loro, e dunque sempre più semplice una perdita simultanea degli account.

La richiesta che viene fatta in un tentativo di truffa da un sito d’incontri riguarda principalmente l’indirizzo mail. Chi lo chiede lo fa con l’intento di commettere questa tipologia di furto e, magari con la scusante di poter mandare foto osé.

Richiesta di soldi

Altra tipologia di truffa che riesce ancora a funzionare è la richiesta di somme di denaro. Gli approcci adottati sono molteplici, ma il più gettonato resta sicuramente quello della “donna dell’Est, che ci chiede di pagarle un biglietto aereo per raggiungerci” o addirittura “dei soldi come aiuto per pagare le cure ad una madre malata“.

Per togliersi ogni dubbio a tal proposito è necessario seguire alcuni step, così da potersi assicurare che una bakeka incontri resti tale e non si trasformi in una spiacevole esperienza da raccontare alla polizia postale o agli amici.

Come prima cosa è buona norma controllare sempre quali mail andiamo ad aprire sulla nostra casella di posta, e se non ne conosciamo la provenienza è bene ignorarle, anche se a scriverci è una seducente ragazza che ci manda foto spinte.

Assicurarsi che i profili con i quali andiamo in contatto sulla bakeka incontri siano verificati, ovvero paghino per poter essere presenti all’interno del sito, e che non si tratti di utenti registrati gratuitamente dato che molti di questi truffatori creano molti profili senza neppure convalidare gli account.

Controllare le foto.

Ovvero verificare la qualità e la provenienza delle foto che ci vengono inviate. Google immagini ci viene sicuramente incontro, ma non sempre fornisce risultati esaustivi. Dunque è giusto fare un controllo qualità della foto (che non sia sgranata ad esempio), o che non vi siano scritti di siti o blog.

Come in questa foto:

picoft

Stando più attenti a questi parametri e mettendo più giudizio dovremmo riuscire ad assicurarci una felice permanenza sulla bakeka incontri, così da vivere al meglio questa esperienza.

Meglio un’amicizia in meno, che una grana in più.

In questo articolo abbiamo parlato di:

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *