Escort di Torino: l’incontro con l’Oriente – prima parte

Escort di Torino: l’incontro con l’Oriente – prima parte

Ciao a tutti da Martina! La vostra escort di Torino preferita è tornata!

Oggi vi racconto di un’altra esperienza alquanto singolare che mi è capitata qualche anno fa, il mio incontro con l’Oriente.

E si, perché la sottoscritta escort, è attratta dalle culture lontane ed esotiche e appunto un paio di anni fa ho deciso di prendermi un paio di mesi sabbatici per andare a visitare uno dei paesi che più di tutti hanno sempre esercitato grande fascino su di me, il Giappone.

Quando sono partita, sapevo esattamente cosa cercare, e prima della partenza mi sono informata su dove potessi trovarlo.

Ero decisa ad imparare l’arte raffinata e i segreti delle Geishe e a Kyoto avevo trovato una scuola che accettava anche ragazze straniere, curiose di imparare il mestiere, senza necessariamente seguire tutto l’iter per diventare vere e proprie professioniste.

Per diventare vere Geishe, infatti, oltre ai corsi bisogna sostenere un duro tirocinio, l’unico più lungo di quello del medico. Io non disponevo di tutto questo tempo e quindi mi sono limitata a fare un corso “accelerato”.

escort di torino

Intanto iniziamo a sfatare un mito.

La Geisha non va solo a letto con gli uomini, il suo lavoro e le sue competenze comprendono un range molto più ampio di competenze e abilità. La Geisha è prima di tutto un’intrattenitrice, deve saper divertire, interessare e intrattenere i suoi clienti, un po’ come noi escort in fondo!

Il significato della parola Gheisa deriva dall’unione di due parole Gei arte, sha persona, una persona esperta delle arti, quindi, o delle buone maniere.

Il centro che ho frequentato per due mesi è una scuola dalla tradizione molto antica, in cui ogni cosa è predisposta ad hoc, e in cui vige una severità assoluta per quanto riguarda l’educazione delle allieve.

Siete curiosi di sapere cosa ho imparato? Allora non perdetevi il prossimo articolo.

A presto dalla vostra affezionata escort di Torino.

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *