Escort Torino: gigolò per caso, il più richiesto si chiama Roy

Escort Torino: gigolò per caso, il più richiesto si chiama Roy

Escort Torino: si parla tanto di accompagnatrici, molto meno di accompagnatori. Secondo un recente sondaggio, però, due donne su 10 si sono rivolte ad uno gigolò almeno una volta nella vita e altre quattro ci hanno fatto un pensierino sopra.

Si tratta di donne tra i 46 e i 55 anni, per lo più consulenti o libere professioniste, che si rivolgono ad un accompagnatore perchè si sentono trascurate o sole. Non per avventura, ma per sentirsi amate. Non cercano un grande amatore, piuttosto un uomo sensibile e pronto a capirle. Qualcuno capace di dare loro attenzioni, insomma.

Escort Torino: ma chi sono gli gigolò di questi tempi?

La figura dell’accompagnatore non è certo nata ieri, ma negli ultimi anni ha subito un’evoluzione radicale. Il capostipite è lui: Roy. Fisico atletico, alto 1 metro e 85, chioma folta e castana e uno sguardo magnetico. Se gli chiedi cosa fa per vivere, ti risponde l’accompagnatore professionista. Il suo lavoro non ha solo a che fare con la sfera sessuale, ma come spiega lui, con una sfera molto più ampia di attività. Il termine escort, in fondo, significa “scorta”. Da qui, Roy è partito per creare la sua immagine professionale. Quando ha iniziato a lavorare, infatti, tutti gli gigolò proponevano sui loro siti un’immagine volgare e aggressiva. Lui ha subito voluto differenziarsi dalla concorrenza, mettendo in evidenza la figura di un uomo elegante e distinto, per poter comunicare diversamente con il suo pubblico.

Tutto è cominciato su suggerimento di un’amica, che un po’ per scherzo e un po’ perché lo pensava sul serio, gli ha detto chiaro e tondo che quello era il mestiere più adatto a lui per la sua capacità innata di far stare bene le donne. Così, Roy, a cui sicuramente non manca l’intraprendenza, ha deciso di lanciarsi. Infondo, perché no?

Ora offre svariati servizi ed è molto richiesto, basta dare un’occhiata al suo sito internet per farsi un’idea, dal sexual training al gioco del finto fidanzato. Quest’ultimo si rivela sempre molto efficace per far ingelosire l’uomo che interessa, assicura Roy. C’è anche chi cerca la prima esperienza. Sono donne tra i 25 e i 35 anni che per varie ragioni hanno mancato l’appuntamento con la loro prima volta e ora si sentono a disagio nei rapporti con l’altro sesso.

Escort Torino: il consiglio in più

Un consiglio per tutti gli uomini su come conquistare una donna? Roy afferma che più che grandi prestazioni sessuali ci vuole attenzione per le piccole cose, buona capacità di ascolto, e soprattutto, bisogna trovare il modo di far sentire una donna protetta!

In questo articolo abbiamo parlato di:

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *