Racconto erotico di fantasia – Escort orientale: un regalo di compleanno davvero speciale

Racconto erotico di fantasia – Escort orientale: un regalo di compleanno davvero speciale

È arrivato il nuovo racconto erotico su Più Incontri, una festa in maschera davvero speciale dove incontrare anche qualche escort orientale!

Racconto erotico di fantasia:

Gu era una delle ragazze asiatiche più belle e provocanti che avessi mai visto. Non era molto alta, ma superava di almeno cinque centimetri le altre ragazze cinesi che avevo conosciuto. Aveva un viso dolce e delicato che faceva piacevolmente a cazzotti con il suo sguardo ammiccante e birichino. Teneva i capelli neri lunghi fino alle reni lucidi come un cielo stellato. Gu era una escort. Una escort orientale per la precisione e lavorava a Torino.

Conobbi Gu ad una festa in maschera. Lei apparve come una visione tra gli invitati, avvolta in un abito da sirena nero scintillante. Vidi i suoi occhi dietro la maschera profondi che dicevano tutto. Mi fissarono come se volesse rapirmi. Aveva catalizzato l’attenzione di tutti gli invitati. Alex, il mio ragazzo, nonché padrone di casa, le andò incontro e io provai una fitta di gelosia.

Chi era questa sconosciuta? Venni presto accontentata, quando Alex la prese per mano e la condusse fino a me.

– Tesoro, lascia che ti presenti il mio regalo di compleanno per te. Si chiama Gu. –

Non sapevo che cosa dire. Anche quando lei mi salutò con un piccolo inchino, rimasi in silenzio.

– L’ho portata perché tu possa divertirti – spiegò Alex. – Perché non la porti in camera da letto e fate conoscenza? Io arrivo tra poco.-

Feci come mi aveva detto, ma solo perché non sapevo come comportarmi con un regalo del genere tra le mani.

Gu sembrava molto più a suo agio di me. Quando arrivammo in camera da letto fece scivolare il vestito per terra e con un agile gesto delle gambe se ne librò restando nuda, appena coperta da un perizoma di pizzo. Era una bellissima escort orientale.

– Da quanto vivi a Torino? – provai a fare conversazione.

Lei sorrise dolcemente. – Quindici anni oggi – disse con tono di voce così sensuale che avrei solo voluto lasciarmi andare tra le sue braccia. Cosa mi stava succedendo? Mi sentivo le gambe molli.

– Come vedi festeggiamo tutte e due – disse con un accento esotico dannatamente sexy.

Escort Orientale

Mi sentivo a disagio davanti al suo corpo nudo così ostentato. Senza volerlo lo sguardo cadde sui seni, piccoli e sodi, i suoi capezzoli scuri non chiedevano altro di essere baciati. Sentii un’improvvisa voglia di stringerglieli tra le labbra. Lei si avvicinò a me come se leggesse i miei pensieri, mi si piazzò davanti con irriverente provocazione e sfiorò le sue labbra con le mie. Sussultai sorpresa e mi ritrassi. Cosa stava facendo? Non so se ero pronta. Gu non si lasciò intimidire e fece un risolino malizioso, poi iniziò a giocherellare con una spallina del mio vestito e la lasciò scivolare lungo il braccio, prima una e poi l’altra. I miei seni ingombranti uscirono con prepotenza e sfiorarono quelli di Gu. Lei ne prese uno in mano e strizzandolo chinò la testa fino a prenderne il capezzolo tra i denti. Ci giocò con la lingua, fino a farlo diventare duro. Mi sfuggì un sospiro. Mi stavo eccitando. Il suo tocco dolce e sicuro mi lasciava in estasi. Gu mi afferrò una natica con decisione e mi attirò a se baciandomi con violenza. All’inizio non mi mossi ma poi non riuscii ad opporre resistenza e iniziai a baciarla con passione. Sentii scendere la mano di Gu lungo il vestito, insinuarsi tra le gambe e toccare proprio là dove pulsavo di desiderio. Gu mosse la mano avanti e indietro. Poi si staccò con un gesto deciso e mi fece sedere sul letto, mi tolse il vestito e mi fece divaricare le gambe. A quel punto bussarono alla porta. Era Alex, che infilò la testa dentro e sorrise.

– Vedo che la conoscenza procede bene. Vi dispiace se mi aggrego? Avete l’aria di divertirvi parecchio –

Alex chiuse la porta dietro guardò prima me e poi Gu, notai un grosso rigonfiamento nei suoi pantaloni. Vi lascio immaginare come andò a finire. Fu senza dubbio il compleanno più bello della mia vita. Gu era la escort orientale più sexy che avessi mai visto. In seguito continuammo a vederci ancora a lungo.

Ti è piaciuto il racconto erotico di www.piuincontri.com? Allora non perderti gli altri sul nostro blog: https://www.piuincontri.com/blog/category/racconti-erotici/.

In questo articolo abbiamo parlato di:

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *