Samantha X, le confessioni di una top escort

Samantha X, le confessioni di una top escort

Non si parla spesso su queste pagine di ciò che succede in Australia, ma oggi è arrivato il momento. Sulla stampa di Sidney e dintorni infatti trova ampio spazio la storia e le confessioni di Samantha X, una delle top escort australiane, una delle accompagnatrici più conosciute del paese.

Samantha X, le confessioni di una top escort

In Australia la situazione delle escort è regolamentata e ben gestita. Samantha X ha fondato alcuni anni fa la propria agenzia di escort e da allora si è dedicata ad un sacco di cose. Ad esempio, scrivere libri. Oggi sta per uscire il secondo, dal titolo “Back on Top: Confessioni di una escort di alta classe”. Il volume è destinato ad avere un discreto successo perché rivela alcuni segreti degli uomini che si rivolgono a lei. “Quando vengono da me vogliono vivere l’esperienza di sesso con una pornostar, ma di fatto non hanno idea di cosa significhi e rimangono bloccati”.

Samantha X alterna alla scrittura la professione di escort, ma si trova spesso a ricoprire anche altri ruoli. I clienti infatti vengono da lei per parlare, la trattano quasi come una bellissima psicologa.

Quando una donna viene alla mia agenzia dicendo che vuole diventare una escort perché ama fare sesso, io le rispondo: ‘dimentica il sesso, perché non necessariamente una escort fa sesso’. Si tratta di un lavoro fatto soprattutto di ascolto, di chiacchiere, di connessione […] Io ad esempio ho un bel cliente che ha 76 anni e il Parkinson allo stadio avanzato. Arriva con il suo assistente ed ovviamente non ci sono contatti fisici tra di noi, ma il nostro rapporto è comunque prezioso e profondo”.

Insomma, quello che Samantha X descrive è un mestiere tutt’altro che facile. Bisogna sempre essere all’altezza delle attese dei clienti. Ogni settimana fare una manicure ed una pedicure. Andare dal parrucchiere per la messa in piega ogni 3 giorni, e così via.

Continua a seguire tutte le curiosità e le notizie sul mondo della sessualità sul blog di PIUIncontri

In questo articolo abbiamo parlato di:

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *