Walt Disney: il lato nascosto che non tutti conoscono

Walt Disney: il lato nascosto che non tutti conoscono

L’erotismo si nasconde ovunque, anche nei posti più impensabili, se non ci credete leggete questo articolo che incrimina la Disney per i suoi fantastici giochi ottici.

Il caso è scoppiato nel 2004, quando la più famosa casa produttrice di cartoni per bambini ha dovuto pagare 70 milioni di dollari per concludere un processo che li accusava di satanismo, pornografia, razzismo e istigazione alla droga.

bianca

Secondo l’accusa, i cartoni prodotti dalla Disney conterrebbero numerosi messaggi subliminali, per lo più visivi, a sfondo sessuale e satanico. Così innocui e insospettabili cartoni come la Sirenetta, Biancaneve e i sette nani, Bianca e Berny, nasconderebbero contenuti non proprio adatti ad un pubblico di minori.

La notizia più shoccante è forse scoprire che il padre di tanti personaggi amati dai più piccoli era un alcolista, nonché miogeno e razzista. È incredibile pensare che è riuscito a creare veri e propri capolavori per i bambini di tutto il mondo.

Le ipotesi sul perché di questi messaggi sono diverse. C’è chi pensa che Walt Disney facesse parte della massoneria e quindi degli illuminati che cercavano di prevenire il fenomeno della sovrappopolazione. Secondo questa teoria contorta, mostrando messaggi sessuali nascosti ai piccoli, questi crescendo avrebbero perso la voglia di procreare.

Un’altra ipotesi è quella che vede i messaggi subliminali come un modo per invogliare ulteriormente il pubblico a guardare i cartoni. Infine, forse la più accreditata è quella che vede i messaggi come un semplice divertimento grottesco del genio dell’animazione.

Racconto Pubblicato da Tania

images (1)


la-sirenetta-02


disney

In questo articolo abbiamo parlato di:
  • messaggi subliminali Per saperne di piú

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *