6 consigli per fare pompini da sogno

6 consigli per fare pompini da sogno

In America usano un’espressione un po’ fine ed elegante per parlare di sesso orale e di pompini. Vi si riferiscono con ‘giving head‘, cioè dare la testa. E d’altronde cosa altro fa una donna quando pratica del sesso orale al suo partner se non abbassarsi ed avvicinare la sua testa verso il pube di lui?

Visto che l’estate è ormai arrivata e sono molte le occasioni per spogliarsi e fare sesso in modo selvaggio o comunque senza eccessive preparazioni, noi di Piuincontri oggi abbiamo deciso di proporvi una serie di consigli per fare pompini da sogno. Si tratta di consigli rivolti al gentil sesso, ma non fanno male neanche ai maschietti, soprattutto perché la comunicazione di alcuni particolari passa indubbiamente proprio da loro.

pompino da sogno ecco come fare

1. I denti fanno male

Se stai cercando di dare piacere al tuo partner, evita di mordergli il pene con i denti. Un conto è appoggiarli, un conto è non riuscire ad aprire bene la bocca e rischiare di ferire il glande con i propri denti.

2. Stai comoda

È vero a volte può essere difficile pianificare queste cose in anticipo, soprattutto quando capita di farlo senza aver programmato, quando uno ha voglia. Però c’è sempre il modo di trovare qualcosa di morbido da mettere sotto i ginocchi (in caso magari lui stia sul divano). Essere comoda è essenziale: per dare piacere bisogna provare piacere!

3. L’idratazione prima di tutto

Capita spesso a molte ragazze alle prime armi: si avvicinano al pene del loro partner credendo di fargli provare un gran piacere ma dopo pochi secondi scoprono che gli stanno facendo male! Qui non c’incastrano i denti – almeno non subito, ma l’idratazione. Se lui non è ancora eccitato difficilmente avrà prodotto liquido seminale (quello che serve anche a lubrificare). Però signorine abituatevi a sputacchiare tutto il suo cazzo in modo da farlo andare liscio su e giù nella vostra bocca e gola. Non c’è mai un limite alla saliva: ricorda che lo stai succhiando e

4. Impara a gestire la tua forza

Una cosa è certa, i piselli degli uomini non sono tutti uguali, ma anzi anche quando si somigliano ognuno ha le sue particolarità, la sua storia. In alcuni casi, specialmente quelli non circoncisi, possono essere molto sensibili all’altezza del glande, della cappella. Inizialmente dunque trattalo con la massima delicatezza, poi imparerai a conoscerlo e potrai trattarlo proprio come fai col tuo vibratore, come se fosse realizzato in gomma indistruttibile. Ma ricorda: vacci piano, soprattutto all’inizio.
I peni, specialmente quelli non circoncisi, possono essere molto sensibili. Non trattarlo come se fosse fatto di gomma indistruttibile. Vacci piano, specialmente all’inizio.

5. Falla montare lentamente

Questo è un consiglio per tutte coloro che vogliono divertirsi un po’ quando hanno fra le mani e in bocca il pene del loro partner. Dunque se sei invece in cerca di modi sbrigativi per farlo venire, per mancanza di tempo, o perché ti piace farlo eiaculare subito toccando il tasto giusto, allora passate al prossimo consiglio.
Un bel pompino viene fatto lentamente, partendo non da una semplice sega, ma da un massaggio con le mani che toccano lo scroto, i testicoli, il perineo. Iniziare le cose lentamente e aumentare la velocità poco alla volta, questo è il segreto per farlo godere come un matto.
L’utilizzo congiunto di mani e bocca è quello che gli uomini preferiscono.

6. Non dimenticare il contatto visivo

Importantissimo per le coppie di lunga navigazione – più difficile da ottenere nel caso di coppie appena formate, il contatto con gli occhi aiuta sicuramente sia nella comunicazione che per l’arrapamento di lui. Molte donne infatti provano un vero e proprio piacere prendendo in bocca il pene del loro partner. Nella bocca ci sono terminazioni nervose, gli occhi dal canto loro esprimono la felicità, la contentezza e la porcaggine di lei che lo tiene in bocca.

 

In questo articolo abbiamo parlato di:

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *