Foot fetish: alla scoperta di chi ci fa i soldi su Instagram

Foot fetish: alla scoperta di chi ci fa i soldi su Instagram

C’è qualcosa di strano che sta accadendo su Instagram… ultimamente si vedono sempre più hashtag che riguardano piedi, gambe, dita e suole di ragazze, milf, donne mature. Il fenomeno è letteralmente esploso negli ultimi anni, i profili e le pagine dedicate agli amanti dei feticisti dei piedi sono in continuo aumento.

piedi

C’è chi pubblica le foto dei propri piedini e chi fa una selezione dei piedi altrui, come “parkfeetdaily”. Piedi sulle spiagge, piedi sudati, suole dei piedi sporche e chi più ne ha più ne metta. Nella home del profilo l’utente dichiara esplicitamente: “Le foto non sono mie. Per favore smettete di contattarmi tramite messaggio privato“.

Il fenomeno stra assumendo una portata davvero enorme, ci sono addirittura account di giovani ragazze che per caso si sono fatte un selfie ai piedi che vengono rintracciati e subissati di Like e di richieste di Following. Insomma sta diventando una cosa che lede la privacy – ma d’altronde chi è sui social e imposta i propri profili come pubblici deve essere assolutamente conscio dei rischi che sta correndo.

L’aspetto interessante dal punto di vista sociale è quello che riguarda i soldi. C’è tutta un’economia infatti che gira dietro al feticismo dei piedi su Instagram. Sembra infatti possibile che, anche se pubblichi una foto dei tuoi piedini nudi al mare senza mettere hashtag specifici, qualcuno la possa trovare e rivendere, condividere all’interno di una trattativa anche fatta di soldi.

Si tratta di privati che scandagliano il web per poi rivendersi le foto. Ma chi sono gli acquirenti? I grandi portali legati al foot fetish, come Feet Pic, Feet Pic Takers e Feet Pic Aggregators, parti essenziali dell’ecosistema piedi.

Naturalmente c’è anche e soprattutto il lato opposto della medaglia. Cioè tutte quelle signore e signorine che con Instagram e i piedi ci fanno soldi. Si parla anche di ricavi che raggiungono i 70.000 dollari l’anno.

Di fatto Instagram vieta esplicitamente “foto violente, di nudo, nudo parziale, foto discriminatorie, illegali, violente, pornografiche o sessualmente allusive”, ma è difficile dire se il contenuto legato al feticismo del piede rientri in questo cappello.

In questo articolo abbiamo parlato di:

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *