Studio rivela che la pornografia fa bene alla coppia

Studio rivela che la pornografia fa bene alla coppia

Ultimamente stiamo assistendo ad una stretta nei confronti dei filmati porno. Da una parte è doveroso fermarsi un attimo a pensare agli effetti che un’esposizione così massiccia verso il sesso e la mercificazione del corpo umano possono avere sulla società, soprattutto sui più giovani e i soggetti a rischio sociale. Dall’altra è necessario essere consapevoli che viviamo in una società ancora molto chiusa e bigotta, che relegando la sessualità in un territorio di tabù e privazioni, rischia a volte di fare danni molto più grossi di quelli prodotti dall’industria del porno.

Oggi però vogliamo vedere il bicchiere mezzo pieno e vogliamo parlarvi di come, in taluni casi, il sesso visto in video possa portare felicità alla coppia. Anzitutto dobbiamo fare un passo indietro, discernere tra quello che viene considerato il porno classico, l’hardcore, e quello che negli ultimi anni è stato chiamato porno per le donne. Non si tratta certo di un porno fatto di paiettes e lustrini, ammicchamenti e sorrisini, ma semplicemente di qualcosa di più rispettoso nei confronti del sesso femminile.

I rischi connessi alla violenza sessista nel porno normale

Nel porno per maschi infatti le donne giocano spesso un ruolo secondario, appaiono solo in quanto capaci di appagare il desiderio maschile. Il porno per donne è invece anch’esso pieno di sensualità ed erotismo, e viene utilizzato dalle donne per avere un’ispirazione quando si masturbano, ma semplicemente non ammette che al suo interno vengano ritratte donne che appaiono in modo negativo o poco rispettoso nei confronti del gentil sesso.

Stiamo parlando di pratiche un poco estreme, che nei filmati diffusi sui maggiori porno tube possono apparire come pratiche normali. Il deepthroat ad esempio, oppure altre pratiche nelle quali la donna diviene esclusivamente oggetto. Tutto ciò può indurre un effetto negativo sull’autostima e la fiducia delle donne nel proprio corpo. Insomma, il rischio per i giovani uomini è quello di mancare un adeguato approccio all’educazione sessuale e di confondere la fiction – il porno appunto, con la realtà.

Esiste una pornografia che fa bene?

Il fatto che la maggior parte dei filmetti hard abbia un approccio sessista alla materia sessuale non significa che ci sia bisogno di condannare in massa tutto quanto. La pornografia ha anche la straordinaria capacità di stimolare la fantasia sessuale. Lo ha fatto emergere un articolo recentemente pubblicato sulla rivista Human Communication Research. Qui sono stati divulgati i risultati di uno studio che ha coinvolto ben 50.000 coppie: laddove anche le donne erano coinvolte nella visione del materiale pornografico aumentava nettamente la soddisfazione di coppia.
I ricercatori dell’Università delle Hawaii e dell’Indiana hanno potuto confermare anche altri aspetti interessanti con la loro ricerca. Ad esempio, quando si parla di infelicità maschile dal punto di vista sessuale, non sempre si può dare la colpa al porno. Non è sempre colpa dei modelli sbagliati, dei corpi perfetti che si vedono nei filmetti a luci rosse. A volte l’insoddisfazione pre-esiste.

E allora? Cosa significa che entrambi i partner possono trarre giovamento dalla visione di filmati erotici? Secondo i ricercatori non è che ci sia bisogno di guardar porno tutti insieme. Potrebbe essere necessario rispettare comunque l’intimità del singolo.
L’idea fondamentale è quella che ll’abitudine a vedere immagini di nudo possa in qualche modo rompere alcune barriere legate alla timidezza e e all’accettazione della propria e dell’altrui corporeità. Anche in questo caso gli studi confermano questa ipotesi. Un articolo sulla rivista Social Psychology Bulletin dice che le persone più avvezze a vedere foto di nudo possano essere più propense ad aprirsi a un estraneo. Questa considerazione non riguarda quindi solo le coppie già formate, ma anche quelle potenziali. Il momento dell’approccio iniziale, che va dal primo appuntamento alla prima volta a letto è infatti una strada irta, tutta in salita, per quei profili di persone più timide.

Ma chi sono davvero le persone che guardano pornografia online?

La ricerca ha fatto emergere un altro dato sorprendente. Chi passa del tempo a guardare porno delinea un profilo diverso da ciò che ci si aspetterebbe. Si tratta spesso di persone che supportano il gentil sesso (femministe si direbbe), sia nella vita privata che in quella professionale, sostenendone i diritti. Questo aspetto è solo emerso, ma non è stato indagato a fondo. Il collegamento fra la libertà di vedere porno online e le opinioni politiche delle persone è ancora tutto da valutare.

Insomma, concludendo sicuramente una cosa la possiamo dire: il porno aiuta a liberare le fantasie sessuali delle persone, in buona sostanza è un ottimo modo per introdurre questo argomento fra i più timidi. Certo, nessuno si deve sentire in obbligo. Ci sono persone che vivono benissimo la loro vita sessuale, in piena libertà, senza bisogno di alcun aiutino di sorta. In ogni caso l’importante è fare le cose con il massimo della trasparenza, verso se stessi e verso il nostro partner.

 

Leggi la sexy guida di Piuincontri!

In questo articolo abbiamo parlato di:

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *