Rimorchiare al mare: tecniche per aver successo

Rimorchiare al mare: tecniche per aver successo

L’estate si avvicina e iniziano i fine settimana passati sotto il sole in spiaggia. Scontato ribadire che c’è sempre la mega gnocca vicino a noi che tanto ci arrapa. Come rimorchiare in modo efficacie per portarci a casa una bella serata di sesso?

Forse non lo sapete ma di recente le donne lamentano che l’uomo non sia più capace a rimorchiare una donna. Cosa vogliamo fare, le diamo ragione? Facciamo i maleducati? Neanche per sogno! Eccovi quindi qualche pratico trucchetto facile facile da utilizzare tra gli ombrelloni e che, forse, vi consentiranno di sudare un po’ anche sotto la luna.

tecniche e trucchetti per l'estate: rimorchiare ragazze con successo


“Ci vuole un fisico bestiale”

Cantava Carboni, cantautore espertissimo nelle canzoni a sfondo estivo. Un fisico scolpito e pompato è sicuramente una base di partenza un “+1” che non guasta mai. Non è però la chiave sicura del successo. Le donne non amano quanto ci immaginiamo i palestrati, preferiscono di gran lunga uomini che sanno trasmettere sicurezza in loro stessi. Avete presente quei super Macho, unti come cotechini, con costumi attillati e un’abbronzatura che solo Carlo Conti può superare? Ecco, quelli sono esempi da evitare perchè sembrano più eccitati da loro stessi che dalla ragazza che hanno di fronte. Virilità -5.

Troppo palestrati è vanitosi non piacciano alle donne


Il cucciolone

Non pensate al gelato, se fate la vostra comparsa masticando un cucciolone non partiamo bene. Parliamo invece del nostro caro amico a quattro zampe, amico di passeggiate, ottimo compagno e insuperabile spalla nell’arte del rimorchio. Se avete la possibilità di portare il vostro bel cagnolone in spiaggia, come diceva Jerry Calà: “Qui si cucca!”. Un uomo che si prende amorevolmente cura di un cane trasmette alla donna senso di responsabilità e affetto. Tutte caratteristiche che ammorbidiscono la nostra preda prima Sexy-Attack.

Se hai un bel cane con te il rimorchio è sicuramente più facile


Keep Calm and Chissenefrega!

Se l’inverno l’avete passato davanti a Netflix invece che in palestra, come spesso capita, arrivate in spiaggia con una pelle così bianca da riflettere anche i raggi gamma. Ok niente panico, la sistemiamo. Come detto prima le donne non vanno pazze per i tipi muscolosi che passano il tempo a impomatarsi. Girate la situazione a vostro favore usando l’autoironia. Dimostrare di saper scherzare sui propri difetti dimostra grande sicurezza di se. Ad esempio: Non siete pallidi, ma foto-repellenti; Non siete magri ma sportivi esperti del lancio della cigliegia, Non siete anziani, siete Vintage. Capito il concetto?

Per rimorchiare in spiaggia l'autoironia può essere un'arma vincente


Aspetta il tramonto

Diciamo che hai già rotto il ghiaccio con la pupa. Per lo Step successivo di approccio è consigliabile aspettare il tramonto. Se sei un tipo timido l’atmosfera ti aiuterà a tirare fuori il lato romantico che c’è in te e il contesto ti farà da cornice. OVVIAMENTE qui stiamo lavorando sulla tecnica “Il mondo non mi capisce ma solo tu sei la crocerossina che mi puoi salvare” (La sindrome ) quindi evitiamo battute idiote, risate guaite da Orso Yoghi, etc…

quando arriva il tramonto è il momento di sfoggiare il tuo romanticismo e rimorchiare


L’impomatata

Sicuramente è una delle tecniche più usate, e per questo, potrebbe essere rischiosa e farci passare per degli arrapati maledetti. La tecnica della crema solare però, se ben applicata, può essere davvero il punto di svolta. Certo necessità di un pizzico di audacia e una capacità nell’apparire disinvolti ma se funziona si passa in un lampo dal dialogo al contatto fisico. E non è poco.

Dopo aver già superato la fase delle presentazioni, l’amo potete buttarlo nel momento più casuale con un “Guarda che in quel punto non l’hai spalmata… aspetta, ti aiuto io.” Se ve la sentite vale la pena provarci.

Spalmare la crema solare è un ottimo modo per iniziare un vero approccio e rimorchiare


Passione Best Seller

Chi sotto l’ombrellone non si porta un libro? Il feeling intellettuale è un altro bel punto di aggancio. Se la vedete assorta nella lettura (e ne sapete qualcosa su autore o libro) inizia un dialogo su quell’argomento e di quanto ommioddio è favoloso! Se parte la discussione di sicuro sarà coinvolgente e attenta. Apparirai in sintonia con i suoi gusti emotivi e anche colto.

Un consiglio: non esagerare che poi sembri un secchione saccente. Se non sei un minimo preparato evita da subito le figuracce lanciandoti in considerazioni su cose che non conosci e piuttosto vai giù di “Adoro questo scrittore ma questo non l’ho ancora letto. Come ti sembra?”.


Calippo che sorpresa!

Se sei galante magari non fai punti ma di sicuro non ne perdi. Quando torni dal bar prendi una bibita o un gelato anche per la tua bella. Anche qui mi raccomando: disinvoltura è la parola d’ordine. Non devi sembrare un servo della gleba. Devi viaggiare liscio come l’olio, senza timori, senza darci peso. “Tieni, ti ho preso dell’acqua già che ero lì. Così ti eviti la coda!

La galanteria non va mai fuori moda ed è sempre un buon modo per conquistare una donna


La mossa Kansas City

Mi permetto la citazione dal film Slevin. La mossa Kansas City consiste nel far credere che stai facendo un’azione mentre in realtà il tuo intento è un altro.

Se la donzella si rivela un po’ difficile da raggiungere, agganciati ai suoi amici. Comincia a socializzare con loro (tra maschi è più facile) magari unisciti a una partitella di calcio, o attacca bottone in qualche discorso da bar. Loro saranno la chiave di accesso al gruppo e quindi al tuo obiettivo in bikini.

se avvicinarsi a lei è difficile diventa amico dei suoi amici e vedi come si rimorchia


Lavorare, lavorare!

Questi sono solo degli spunti per poter rimorchiare una ragazza in spiaggia. Ma per certe cose non esiste una guida esatta. Ognuno ha il suo modo e le sue tattiche, testate col tempo, coi successi ma specialmente coi fallimenti.

L'unica vera tecnica si conquista sul campo, provateci, corteggiate, rimorchiate come pazzi

Quindi bando alle ciance e datevi da fare! Provate, testate e fateci sapere come siete andati! E non scordate di darci qualche dritta su nuovi trucchetti!

In questo articolo abbiamo parlato di:

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *