Vagina: 2 cose che non saprai e che potrebbero esserti utili

Vagina: 2 cose che non saprai e che potrebbero esserti utili

Senza categoria

In un certo qual senso il titolo di questo articolo sarebbe potuto anche essere: tutto quello che avresti voluto sapere e non hai mai avuto il coraggio di chiedere sulla vagina. Senza tuttavia avere la pretesa di essere davvero esaustivi vogliamo cercare di introdurre questo scottante (nel vero senso della parola) argomento, in modo che alcune informazioni possano essere utili sia per i maschietti che per le femminucce.

vagina

1) La flora batterica della vagina

Quando parliamo di salute della vagina non possiamo prescindere dalla sua flora batterica. Dentro il sesso feminile c’è tutto un ecosistema composto da circa 100 milioni di batteri ‘buoni’ che convivono in un equilibrio finemente strutturato. Tutti insieme questi batteri producono acido lattico, cioè acidificano l’ambiente interno alla vagina in modo da avere un PH al di sotto di 4,5.
I batteri della vagina sono dunque indispensabili e chi si lava troppo spesso, con prodotti poco rispettosi della pelle e di scarsa qualità, può incorrere nel rischio dell’abbassamento delle difese naturali. Bisogna lavare con delicatezza la parte esterna della vagina, chiamata vulva, senza tuttavia lavare la parte interna. Al più un po’ d’acqua ma niente saponi dentro la vagina.
Come tutti gli organi interni, anche la vagina è autopulente. Va bene mantenere un’alta soglia di attenzione verso l’igiene intima, ma attenzione anche agli eccessi che possono causare irritazione e infezioni.

2) L’odore della vagina

Proprio a partire da ciò che abbiamo detto sopra, dall’altissima presenza di organismi probiotici, deriva il caratteristico odore dell’organo sessuale femminile. È sbagliatissimo pensare che una vagina possa non emettere alcun odore. Una vagina inodore sarebbe una vagina in scarsa salute. Ogni batterio ha il suo profumo ed una donna deve imparare a riconoscerlo.. quando sente che qualcosa non va, che è spuntato fuori un odore strano, allora c’è bisogno di preoccuparsi un minimo perché potrebbe trattarsi di una vaginosi batterica.

Cerchi altre informazioni sull’universo femminile e la sessualità?

In questo articolo abbiamo parlato di:

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *