Massaggi a Torino: la pratica di benessere più diffusa

Massaggi a Torino: la pratica di benessere più diffusa

Massaggi a Torino

Una pratica di benessere molto diffusa

Negli ultimi anni, i centri massaggi a Torino e in tutta Italia si sono diffusi a macchia d’olio. Non si tratta solo di un fenomeno passeggero, poco alla volta stanno entrando a far parte delle nostre abitudini di vita. Oggi, i massaggi rappresentano per un numero crescente di persone un modo per staccare dagli impegni quotidiani, per concedersi una pausa e per rilassarsi. In una società sempre più di fretta, basta un’ora per ritrovare il proprio benessere e per migliorare la giornata.

Perché i massaggi?

Ritmi frenetici e fast food

Andiamo troppo di fretta. Al giorno d’oggi, è difficile fermarsi e concedersi un momento di pausa. Il lavoro ci impone ritmi frenetici e, tra famiglia e impegni vari, alla fine il tempo che rimane per noi stessi è praticamente inesistente. I nuovi ritmi di vita, però, non aiutano salute e benessere, anzi sono responsabili delle principali patologie che affliggono la nostra società, ansia e stress.

A questo proposito, sono state individuate dai medici e dagli studiosi nuove sindromi patologiche legate alle pressioni sempre maggiori richieste sul lavoro: la checking habit, mania di controllare compulsivamente il proprio telefono, e la Fear of Missing Out, la paura di rimanere disconnessi. Ormai, ci è richiesto di essere sempre allerta, informati su tutto, sempre connessi e pronti ad agire. Così lo stato di allerta che il nostro corpo attiva come reazione funzionale in un momento di tensione, diventa una condizione costante che alla lunga logora e danneggia.

Il primo a risentirne è il nostro fisico che mette in atto una serie di meccanismi per adeguare la nostra risposta alle sfide e alle situazioni potenzialmente minacciose. Di fronte ad una sollecitazione o stress, il nostro organismo attiva alcune reazioni chimiche tra cui aumento battito cardiaco, aumento pressione arteriosa e tono muscolare e fa entrare in gioco ormoni e ghiandole. Insomma avviene una vera e propria rivoluzione nel nostro corpo che ci aiuta, ma che non può durare per sempre. Si tratta, infatti, di una difesa messa in atto per fare fronte ad uno stato di emergenza che se prolungata più del necessario causa patologie e gravi danni al nostro organismo.

massaggi a torino

Riappropriarsi della calma

Medici ed esperti parlano chiaro, per la nostra salute psichica e fisica è necessario ridurre i ritmi e rallentare. Proprio su questi consigli, sono nati numerosi movimenti che predicano un nuovo stile di vita, più rilassato e tranquillo, dove invece che cercare di essere sempre connessi alla rete con i nostri smartphone, è preferibile essere connessi al mondo che ci circonda.

Uno tra i principali è il movimento slow, che invita a vivere una vita senza fretta. Non una religione o una setta, ma una semplice filosofia di vita che aiuta a ritrovare consapevolezza in se stessi, nella realtà che ci circonda e a godersi il presente senza preoccuparci troppo per il futuro. Uno dei punti fondamentali da cui queste filosofie partono è l’insegnamento di tecniche per ritrovare la concentrazione e per focalizzare l’attenzione su quello che stiamo facendo. Un modo per ritrovare se stessi e per riappropriarsi del proprio tempo.

Anche la diffusione di discipline orientali è un sintomo di come nella società Occidentale si senta l’esigenza di una dimensione più spirituale, che più che come religione va intesa come stile di vita. I principi di solito su cui fanno leva tali discipline sono la meditazione e la gestione del tempo. Riducendo al minimo che attività superflue, possiamo ritrovare dei momenti liberi da dedicare a noi stessi, per pensare, per praticare dello sport, per svolgere un’attività a nostro piacimento per la nostra crescita interiore.

Massaggi per ritrovare il benessere

Una delle usanze orientali che si sta diffondendo da noi negli ultimi anni è quella dei massaggi. Si tratta di una pratica per ritrovare il benessere fisico e psichico, facendo una pausa da tutto e ritagliandosi un po’ di tempo per se stessi. Sono particolarmente indicati per allontanare lo stress, la stanchezza e la tensione e aiutano a rilassare la mente e il corpo e a ritrovare il nostro naturale equilibrio.

Secondo la filosofia orientale, il benessere della mente è strettamente collegato a quello del fisico. Stress e ansie si accumulano nel nostro corpo dando luogo a tensioni e contrazioni che non ci permettono di vivere bene e di pensare correttamente. Ecco perché le tecniche di massaggio agiscono sul nostro sistema muscolare per sciogliere i nodi provocati dai ritmi frenetici di vita, aiutandoci a migliorare anche il nostro benessere interiore.

Dedicare un’ora a farci fare un massaggio significa staccare da tutto quello che stiamo facendo, dagli impegni lavorativi e da quelli famigliari e fermarci per un momento. I centri massaggi aiutano in questo, il loro arredamento sobrio e ordinato, le luci soffuse e il silenzio trasmettono calma e tranquillità al visitatore. Così, quando siamo stesi sul lettino, non abbiamo distrazioni di alcun genere e possiamo solo pensare a rilassarci.

I massaggi: per saperne di più

La pratica del massaggio dall’antichità ad oggi

I massaggi sono una pratica diffusa fin dai tempi antichi. Si trova traccia di loro già nelle raffigurazioni e nei papiri delle antiche popolazioni cinesi e indiane. L’usanza non si limita all’Oriente, anche i popoli occidentali praticavano i massaggi e ne conoscevano i benefici. Gli antichi Egizi, ad esempio, massaggiavano i loro guerrieri prima della battaglia, mentre gli antichi Romani, che ben conoscevano e curavano il loro benessere, dedicavano lunghe ore ai massaggi, sia presso i centri termali che presso i loro palazzi.

Le tecniche di manipolazione del corpo erano praticate anche nell’intimità. I popoli dell’antichità utilizzavano i massaggi erotici per sedurre e dare piacere al partner. Soprattutto le concubine ne facevano grande uso per soddisfare i loro signori, i quali non nascondevano di apprezzare particolarmente questi trattamenti.

Più tardi i massaggi sono stati scoperti anche dalla medicina e utilizzati come pratiche curative e terapeutiche per alleviare dolori muscolari e varie patologie. Spesso l’azione delle mani viene combinata all’uso di erbe e oli medicamentosi che ne amplificano l’effetto.

Oggi, i massaggi sono largamente diffusi in Occidente e Oriente, sia come pratiche terapeutiche che come tecniche di rilassamento. Vengono praticati a chi fa sport, a chi è stressato, a chi soffre di tensioni muscolari e perfino a chi è affetto da mal di testa cronico.

Tecniche di massaggio

Visti i numerosi utilizzi, le tecniche di massaggio conosciute e sperimentate sono veramente tante, ognuna ha una funzione di versa, ha un specifico utilizzo e agisce su determinati problemi. La maggior parte derivano da tradizioni popolari molto antiche, come il massaggio berbero, il massaggio tui-na, il massaggio tantrico, quello alle erbe, o quello hawaiano e ancora, i massaggi Kundalindi, Shiatzu e quello con pennelli. Ma non mancano tecniche più recenti, studiate dagli esperti per trattare specifiche patologie, come il massaggio trigger points e quello miofasciale, entrambi importati dall’America.

Esistono poi dei massaggi decisamente “appetitosi”, inventati apposta per il rilassamento e il benessere personale. Aiutano ad alleviare la fatica, le tensioni, ad aumentare la flessibilità del corpo e ad allontanare lo stress. Tra questi ci sono il massaggio al lampone, quello al cioccolato, il massaggio con il miele e il massaggio alle rose.

Altri tipi di massaggi sono quelli specifici per lo sport e per la riabilitazione. I primi sono considerati parte integrante dell’allenamento di ogni atleta e servono ad allentare la fatica muscolare e a recuperare energie dopo uno sforzo. I secondi fanno parte delle terapie a cui vengono sottoposti i pazienti dopo ferite o operazioni chirurgiche, che aiutano ad esempio, a recuperare la mobilità di un arto o di una parte del corpo.

Benefici

A parte i vantaggi specifici di ogni tecnica e in particolare di quelle che vengono impiegate per i massaggi sportivi e riabilitativi, le pratiche utilizzate per rilassare apportano numerosi benefici al corpo e alla mente che vanno al di là del semplice rilassamento.

  • Allontanano ansie e stress, e sono un ottimo rimedio contro l’insonnia. Il massaggio agisce sul sistema nervoso e su quello psichico, infondendo un senso di benessere e relax
  • Aiutano a combattere il mal di testa, agendo sulle tensioni e sullo stress, le due principali cause di questo male
  • Migliorano la circolazione sanguigna e aumentano il flusso di ossigeno nelle arterie
  • Migliorano la circolazione linfatica
  • Distendono le contratture e le tensioni muscolari, sono particolarmente indicati per chi soffre di dolori da cattiva postura, come ad esempio la cervicale o il male alle spalle dovuto ad intere giornate trascorse seduti davanti alla scrivania dell’ufficio davanti al computer
  • Aumentano l’elasticità e la tonicità della pelle
  • Rigenerano la mente e lo spirito facendoci recuperare le energie e ritrovare le forze

Un massaggio influisce su diversi aspetti della nostro benessere migliorando la salute e aiutandoci a ritrovare il nostro equilibrio.

Centri massaggi a Torino: concediti un massaggio anche tu

I centri massaggi a Torino e in Italia

Nel capoluogo piemontese e nel resto del paese, il numero dei centri massaggi è andato via via aumentando negli ultimi anni. Basta girare per le strade di Torino, per accorgersi di quanti luoghi del benessere siano stati aperti ultimamente. Ognuno ha una sua specializzazione e propone servizi diversi. Ci sono centri dedicati ai massaggi tradizionali, altri alle pratiche orientali. C’è chi aggiunge ai suoi servizi percorsi benessere come saune e idromassaggi e altri che propongono ambienti rilassanti con luci soffuse e aromi di spezie e fiori.

Prenotare un massaggio in un centro è un’esperienza unica e rilassante. Verrete accolti in un ambiente confortevole e accogliente, pulito e ordinato. Ogni aspetto viene curato nel minimo dettaglio, dalle luci soffuse, ai profumi, all’arredamento sobrio. Massaggiatrici e massaggiatori sono veri professionisti, gentili, capaci di mettere i loro clienti immediatamente a loro agio. Sono preparati per trattare diversi problemi e hanno una conoscenza approfondita del corpo umano.

Quando scegliete un centro massaggi,vi conviene valutare la sua qualità e piuttosto spendere qualcosa in più, ma avere la sicurezza della professionalità del centro e di chi ci lavora. In questo modo sarete sicuri di passare un’ora veramente rilassante e piacevole, di cui rimarrete certamente soddisfatti.

Come scegliere il centro giusto per te

Prima di scegliere il centro massaggi in cui prendere appuntamento, dovete avere ben chiaro cosa desiderate: un massaggio tradizionale, un massaggio thailandese, un massaggio al cioccolato e così via. Le tecniche sono talmente numerose che è facile perdersi, massaggi a quattro mani, massaggi hot stones, massaggi con i piedi, massaggi cinesi e si potrebbero riempire pagine intere andando avanti.

Una volta scelta la tecnica è il momento di selezionare il centro che più vi aggrada. Per farlo è buona regola cercare su internet le recensioni di chi magari ci è già stato, per capire se è veramente un centro valido e sicuro, con massaggiatori professionisti. Non lesinate sulla qualità quando si tratta di massaggi. Una seduta eseguita da un ciarlatano qualunque può provocare più danni che benefici. Chi non sa mettere le mani e manipolare, rischia di causare dolori e contratture, invece, che alleviarli!

Per il resto, via libera. Prenotate l’appuntamento e provate subito, vedrete che dopo vorrete ritornarci!

I massaggi sono la soluzione ideale per chi ha poco tempo e ha voglia di staccare. In pausa pranzo o dopo una giornata faticosa di lavoro, un’oretta di relax è quello che ci vuole per risollevare l’umore. Ad un giusto prezzo e senza impegno potrete concedervi una pausa da re e dimenticare ogni stress!

 

In questo articolo abbiamo parlato di:

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *